Comunicato N° 234 del 25 settembre 2013

Tags: , , , ,

Si rinnova la collaborazione tra l’Università di Messina ed il Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche (Ra. C.I.S.) grazie alla Convenzione firmata stamani, nei locali del Rettorato, dal Rettore, prof. Pietro Navarra e dal Generale di Brigata Enrico Cataldi, Comandante del  Raggruppamento.
Oggetto dell’accordo la collaborazione didattica e scientifica nell’ambito  dei settori disciplinari di comune interesse, secondo le seguenti linee guida:
– dal punto di vista didattico, la cooperazione tra le due istituzioni riguarderà prioritariamente le attività relative al Master universitario di II livello in Scienze Forensi, attivato presso l’Università di Messina;
– la collaborazione oggetto della convenzione si riferisce in particolare ad insegnamenti specialistici, sui cui contenuti l’Università di Messina riconosce all’Arma una specifica competenza professionale;
– allo scopo di fornire agli studenti una proposta didattica completa e coerente, particolare rilevanza assumeranno le esercitazioni pratiche.
Le lezioni si terranno nelle aule e nei laboratori dell’Università di Messina e, ove necessario e previa autorizzazione, nelle strutture del Ra.C.I.S. compatibilmente con le prioritarie esigenze istituzionali, secondo modalità che dovranno essere valutate di volta in volta, su specifica richiesta da parte dell’Università di Messina, che a sua volta garantirà l’accesso ai propri locali al personale dell’Arma per le finalità oggetto della Convenzione. Saranno anche messi reciprocamente a disposizione banche dati didattiche e altri servizi di documentazione, utili ai fini didattici e di ricerca.
Per il personale del Ra.C.I.S. è prevista la possibilità di frequentare Corsi di studio (Corsi di Laurea, di Laurea Magistrale, Master, Corsi di singoli insegnamenti, ecc.) attraverso:
* l’immatricolazione ai Corsi di studio, in soprannumero rispetto al numero programmato (se previsto) senza sostenere la prova di accesso fino ad un massimo di 3 studenti per anno, fatti salvi vincoli previsti da specifiche normative vigenti;
*l’eventuale riconoscimento di esami sostenuti presso altri Corsi di Laurea o altre Università;
* l’eventuale riconoscimento di CFU a fronte di attività didattiche e/o professionali fino al massimo consentito dalla normativa vigente e dal regolamento didattico di Ateneo ( in particolare, la possibilità di riconoscere in termini di CFU il corso per “Assistenti di laboratorio” tenuto annualmente da docenti universitari ed esperti del Ra.C.I.S. al personale dell’Arma dei Carabinieri);
* l’esonero (totale o parziale) dall’obbligo di frequenza alle lezioni frontali ed alle esercitazioni;
* la possibilità di svolgere attività di stage e tirocini presso le strutture del RIS;
* la possibilità di avvalersi delle agevolazioni previste dall’Ateneo peloritano nelle “Norme in materia di studenti a tempo parziale”.
Gli appartenenti all’Arma dei Carabinieri, nei limiti di 2 unità individuate dall’Arma stessa, potranno essere ammessi al Corso di Master in Scienze Forensi, in soprannumero ed a titolo gratuito.
La convenzione  avrà la durata di 3 anni e sarà rinnovabile con esplicito accordo tra le parti.

Versione stampabile

Tags: , , , ,