Comunicato N° 59 del 18 Maggio 2024

Si è svolto stamane al rettorato un incontro tra la rettrice, prof.ssa Giovanna Spatari, Sergio Parisi, Presidente FIN  Sicilia e Marco Menchinelli, allenatore della nazionale giovanile. All’incontro erano presenti anche le atlete Emma Arcudi e  Sara Curtis, quest’ultima accompagnata dal suo allenatore, Thomas Maggiore.

La Cittadella Sportiva Universitaria sta infatti ospitando in questi giorni la nazionale giovanile di nuoto, Marco Menchinelli ha scelto di fare allenare a Messina i 43 selezionati per gli europei junior che avranno luogo a Vilnius in Lituania ai primi di luglio. 

“Messina e in particolare la Cittadella Sportiva Universitaria  si confermano punto di riferimento della Federazione Italiana Nuoto- ha detto la Rettrice- ed è per me motivo di grande orgoglio e soddisfazione accogliere questi atleti nelle nostre strutture. Mi auguro che in futuro possano esserci tante altre occasioni come questa anche il vista del restyling programmato degli impianti”.

Gli ospiti, dal canto loro, hanno espresso grande apprezzamento per le strutture in cui stanno svolgendo gli allenamenti, sottolineando che gli impianti sportivi della nostra Cittadella sono all’avanguardia in Italia e non solo”.

Nel corso del collegiale che si concluderà il 21 maggio, e che vede impegnati  19 ragazzi e 24 ragazze, gli atleti affronteranno doppi allenamenti in piscina ed  è previsto anche l’ utilizzo della palestra. Tra gli atleti che si stanno allenando in riva allo Stretto c’è il futuro del nuoto azzurro e in parte anche il presente. L’atleta più importante è senza dubbio Sara Curtis, giovanissimo talento che parteciperà con tutta probabilità alle Olimpiadi di Parigi. La classe 2006 piemontese recentemente si è laureata campionessa italiana nello stile libero sulla distanza di 50 metri, in cui ha fatto segnare il nuovo record nazionale. Primato italiano, ma soprattutto mondiale tra le juniores, anche nei 50 dorso. Insieme a lei in vasca, atleti che nella stagione passata hanno partecipato ad appuntamenti continentali e intercontinentali a livello juniores, ottenendo medaglie. Fiore all’occhiello del movimento locale anche la partecipazione della nuotatrice classe 2009 della Ssd Unime, tra le più giovani del gruppo, Emma Arcudi che sta vivendo il momento più alto della sua carriera meritandosi la convocazione di Menchinelli.

 

Versione stampabile