Comunicato N° 280 del 24 giugno 2016

Si è svolta stamane la conferenza stampa di presentazione del workshop “Messina ICT Innovation Day – Open Day” che si terrà all’Università di Messina il 27 giugno, in occasione della Conferenza Mondiale “IEEE-ISCC2016 (Institute of Electrical and Electronic Engineers) 2016” che porterà in riva allo Stretto, nei due giorni seguenti,  i maggiori ed influenti scienziati e professionisti mondiali dell’Ingegneria elettrica, Elettronica ed Informatica nell’ambito del Information and Communication Technology – ICT. 

Il workshop, presentato stamane dal prof. Francesco De Domenico (Direttore Generale d’Ateneo) e dal prof. Massimo Villari (Dipartimento di Ingegneria Unime), si terrà presso l’Aula Magna del Rettorato per l’intera giornata di lunedì 27 giugno, a partire dalle ore 8, e sarà aperto a tutta la cittadinanza, visto il grande interesse riscosso. In quest’occasione verrà discusso come la ricerca scientifica nel settore dell’innovazione tecnologica stia oggi operando una rivoluzione, con ripercussioni anche sociali creando nuove opportunità di lavoro. Verrà, inoltre, presentato il nodo messinese del Laboratorio Nazionale CINI sulle Smart Cities, illustrato lo sviluppo innovativo dei sensori cittadini, illustrato un ampio panorama di casi di studio ed esempi applicativi e fornito il punto di vista del mondo industriale, accademico e della pubblica amministrazione.

“L’edizione attuale della conferenza, la 2016, ha ricevuto un grande interesse a livello internazionale – ha spiegato il prof. Villari -. Sono stati ricevuti più di 450 articoli scientifici, 177 dei quali accettati (159 come full-papers e 18 come short-papers) e saranno presentati durante il simposio. Alla conferenza parteciperanno docenti e ricercatori di fama mondiale provenienti da tutto il mondo e afferenti a vari settori scientifico-disciplinari, tra i quali Computer Science, Computer Engineering, Complex IT Systems, Wireless Systems, Artificial Intelligence, Advanced Networks, ecc”.

Soddisfatto il Direttore Generale, De Domenico: “È un grande onore per il nostro Ateneo e siamo orgogliosi di poter ospitare un consesso di tale importanza che sarà fulcro per lo sviluppo di nuove idee sulle smart cities. Un risultato prestigioso che premia l’eccellente lavoro svolto con passione dai nostri ricercatori nel campo dell’innovazione tecnologica”.

Versione stampabile