Comunicato N° 278 del 23 settembre 2015

Tags: , , ,

Si sono concluse le operazioni di spoglio relative alle elezioni dei Direttori di Dipartimento, che resteranno in carica nel triennio 2015/2018, e dei nove docenti in rappresentanza delle tre macroaree scientifico-disciplinari all’interno del Senato Accademico (un professore ordinario, un professore associato e un ricercatore a tempo indeterminato per ogni macro-area).

In base alle modifiche statutarie, infatti, dal 1° ottobre entreranno in funzione i 12 nuovi Dipartimenti di Unime. Dal prossimo anno accademico, inoltre, “cambierà volto” anche il Senato, di cui faranno parte oltre a tutti i Direttori di Dipartimento, i nove docenti in rappresentanza delle macro-aree scientifico-disciplinari (oltre alle altre rappresentanze elette lo scorso anno).

Per i Direttori di Dipartimento hanno votato tutti i docenti e i rappresentanti del PTA e, per la prima volta, tutti gli studenti, i dottorandi, gli specializzandi e gli assegnisti, il cui voto viene conteggiato nella misura del 30% del numero dei rappresentanti delle suddette categorie nel Consiglio dei Dipartimenti. Di seguito indichiamo il numero complessivo dei voti dei docenti e dei rappresentanti del personale tecnico-amministrativo + il numero dei voti degli studenti, assegnisti e dottorandi, frutto del calcolo ponderato:

Per il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne il Prof. Mario Bolognari ha ottenuto 91 voti + 5,1;

per il Dipartimento di Economia il Prof. Augusto D’Amico 58 voti + 3,90;

per il Dipartimento di Giurisprudenza il Prof. Giancarlo De Vero 51 voti + 4,5 ;

per il Dipartimento di Ingegneria il Prof. Antonino D’Andrea 69 voti + 4,2;

per il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale il Prof. Domenico Cucinotta 72 voti + 5,7;

per il Dipartimento di Patologia Umana dell’adulto e dell’età evolutiva “Gaetano Barresi” il Prof. Francesco Stagno D’Alcontres 99 voti + 7,8;

per il Dipartimento di Scienze Biomediche, Odontoiatriche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali il Prof. Giuseppe Anastasi 126 voti + 8,54;

per il Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche ed Ambientali il Prof. Giovanni Grassi 117 voti + 7,8;

per il Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi Culturali il Prof. Giuseppe Rocco Gembillo 37 + 1,74 ; il Prof. Antonio Pennisi 44 voti + 2,74;

per il Dipartimento di Scienze Matematiche e Informatiche, Scienze Fisiche e Scienze della Terra per il Prof. Fortunato Neri 70 voti + 4,8;

per il Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche il Prof. Giovanni Moschella 59 voti + 3;

per il Dipartimento di Scienze Veterinarie il Prof. Antonio Panebianco 54 voti + 4,5;

L’elezione sarà ufficializzata, dopo l’esame dei verbali, da parte dei Decani. Per quanto riguarda i nove docenti delle macro-aeree, secondo il regolamento, vengono eletti coloro che hanno ricevuto il maggior numero di voti in ciascuna fascia per ogni area.

Questi i risultati:

Per la macro-area di “Scienze”, ordinari: il prof. Natale Manganaro (Area 01) ha riportato 43 voti.
Associati: la prof.ssa Sandra Lo Schiavo (Area 03) 40 voti, la prof. Maria Luisa Calabrò (Area 03) 34 voti , la prof.ssa Cinzia Antonella Marra (area 04) 1 voto.
Ricercatori: il prof. Mauro Federico (Area 02) 30 voti e la prof. ssa Francesca Garescì (Area 09) 28 voti .

Per la macro-area di “Scienze della vita” , ordinari: il prof. Giuseppe Vita (Area 06) ha ottenuto 65 voti .
Associati: il prof. Francesco Abbate (Area 07) 82 voti.
Ricercatori: la prof.ssa Nunzia Carla Spanò (Area 05) 112 voti.

Per la macro-area “Scienze economiche, giuridiche, umanistiche”, ordinari: il prof. Vincenzo Fera (Area 10) ha riportato 66 voti .
Associati: la prof.ssa Vittoria Calabrò (Area 14) 48 voti.
Ricercatori: la prof.ssa Tindara Abbate (Area 13) 81 voti

Le elezione saranno ufficializzate dopo l’esame da parte della Commissione Elettorale per il Senato e dei Decani per i Dipartimenti.

Si svolgeranno, infine, domani le operazioni di spoglio relative alle elezioni dei rappresentanti degli studenti, dei dottorandi, degli assegnisti e degli specializzandi in seno ai Consigli dei Dipartimenti. In questo caso gli eletti rimarranno in carica un anno, per consentire un riallineamento delle procedure elettorali relative alle rappresentanze in Senato e Consiglio di Amministrazione.

Versione stampabile

Tags: , , ,