Comunicato N° 186 del 26 maggio 2015

Tags: , , ,

Si è conclusa domenica 24 maggio la sessantanovesima edizione dei Campionati Nazionali Universitari 2015. Dopo dieci giorni di competizioni, il bilancio è sicuramente più che positivo. Per la delegazione messinese, infatti, la rassegna termina nel migliore dei modi, con un ricco medagliere composto da tre ori, un argento e tre bronzi; nonostante i messinesi si siano presentati solamente con nove atleti, hanno il merito di attestarsi nella classifica finale in una posizione centrale, tenendo alle spalle CUS presenti alla manifestazione con un numero di atleti maggiore.

Continua, dunque, a pagare la strategia del Centro Universitario di Messina, intrapresa già lo scorso anno e proseguita in questa edizione dei CNU, con l’obiettivo di ottenere il massimo risultato in ogni competizione.

Le prime medaglie in casa messinese sono arrivate grazie al Karate ed alla lotta, con il podio raggiunto dai cinque atleti impegnati nei primi due giorni di gara. Sono tre i bronzi raggiunti nel karate da Cristian Angelo Primo, Carmelo Polimeni e Vincenzo Sberna; secondo posto, invece, per Martina Castagna. Raggiungono il gradino più alto del podio, infine, nella lotta Miriana Sinicropi e Vicnenzo Praticò.
Il secondo oro arriva venerdi 22 maggio dal tennis, con Mirko Cutuli che batte in finale un atleta del CUS Milano. Si spegne, invece, ai quarti la corsa di Fabio Caratozzolo, cosi come nel doppio i due messinesi non riescono a raggiungere il podio.
I campionati si concludono con l’atletica leggera, con i due atleti del CUS Unime Gabriele Crisafulli e Salvatore Mondelli che, però, non riescono a raggiungere medaglie.
Esperienza positiva, dunque, per il Centro universitario di Messina, proiettato già al lavoro per la settantesima edizione.

Versione stampabile

Tags: , , ,