Comunicato N° 283 del 19 settembre 2014

Tags: , ,

Si è tenuta oggi, presso l’Aula Senato dell’Ateneo, la conferenza stampa di presentazione della I edizione del “SabirFest, Vivere il MediterraneoUna fiera per conversare con gli autori, curiosare tra i libri, gustare storie musiche e sapori”, alla quale l’Università di Messina ha dato un fattivo contributo in termini economici e organizzativi. 

Nel corso della  conferenza, introdotta dal prof. Marco Centorrino, Delegato alla Comunicazione dell’Ateneo,  e  animata dagli interventi di Ugo Magno (Presidente del Comitato promotore), Mario Bolognari (professore di Antropologia culturale presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne), Tonino Perna (Assessore alla Cultura del Comune di Messina), Gigi Spedale (Presidente della Rete Latitudini) e Caterina Pastura ed Elisa Calabrò (componenti del Comitato promotore) sono state approfondite le quattro aree, tra loro intrecciate, della manifestazione.

Sabir è la lingua franca con cui, dal Medioevo fino a tutto l’Ottocento, nei porti e sulle imbarcazioni del Mediterraneo, comunicavano mercanti e pescatori, commercianti e marinai provenienti da vari paesi.

Sabir Fest, che si svolgerà nel Quartiere Fieristico di Messina dal 25 al 28 settembre prossimo, prevede un  programma ricco di appuntamenti con scrittori e artisti di diverse nazionalità che saranno protagonisti di incontri con gli studenti delle scuole, seminari all’università, conversazioni, letture, laboratori, spettacoli che coinvolgeranno adulti e ragazzi. Tema guida di questa prima edizione e “pensare al futuro” con cui si esprime l’esigenza di costruire e moltiplicare non solo occasioni di incontro tra libri e lettori, ma soprattutto occasioni per vivere la cultura come pratica di cittadinanza attiva.

SabirMaydan
Dialoghi intorno alla cittadinanza mediterranea a cura del Cospe. Uno spazio di espressione e confronto tra personaggi e movimenti dai territori di un Mediterraneo alla ricerca di diritti civili e opportunità di riscatto.
Sabirmaydan è dedicato al gesuita Padre Paolo Dall’Oglio e al blogger egiziano Alaa Abdelfattah. È stato reso possibile grazie soprattutto a una campagna di crowdfunding con Produzione dal Basso e Banca Etica.

SabirLibri
Una vivace mostra-mercato della produzione editoriale dal e sul Mediterraneo, una libreria protesa sullo Stretto che, in un’atmosfera accogliente, con il contributo dei librai amici di Sabirfest, offre ai visitatori l’oppor- tunità di muoversi e curiosare fra i libri come in una piazza animata da storie e persone.

SabirSuq
Un percorso fatto di oggetti, odori e sapori in cui ritrovare l’aria delle anti- che fiere e quella dei mercati orientali. Tra i prodotti dell’artigianato, della creatività e della tradizione, passanti e ospiti del Sabirfest potranno anche soffermarsi a degustare cibi e piatti mediterranei.

Per  ulteriori info:  http://www.sabirfest.it/

Versione stampabile

Tags: , ,