Comunicato N° 34 del 1 marzo 2013

Tags: , , , ,

Nella seduta di oggi, 1 marzo 2013, il Consiglio di Amministrazione ha approvato il bando e il disciplinare di gara per l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione degli edifici della ex Facoltà di Scienze MM.FF.NN. in località Papardo. L’Area Servizi Tecnici ha da tempo predisposto il progetto generale di ristrutturazione degli edifici, che individua le linee di intervento volte all’adeguamento normativo e funzionale dei rilevanti volumi edilizi che caratterizzano il complesso. 

Il progetto prevede interventi nell’Edificio Principale, nell’Edificio Didattico e nell’Edificio Polifunzionale; pone particolare attenzione alle vigenti normative di sicurezza degli edifici in zona sismica, di abbattimento delle barriere architettoniche, di prevenzione incendi, di risparmio energetico e di miglioramento della qualità dei servizi posti a supporto della didattica e della ricerca. Comprende, quindi, una pluralità di interventi di natura edilizia, strutturale, impiantistica, funzionale, etc ed è volto ad ottenere l’agibilità del complesso che, come noto, ne è sprovvisto fin dall’epoca della sua entrata in funzione. 

Il progetto è già stato esaminato più volte dal Consiglio di Amministrazione, in relazione alle possibilità di conseguire la copertura finanziaria che, nel tempo, si sono venute a concretizzare. Il suo intero importo (23 milioni di Euro) è stato finanziato con le risorse stanziate in attuazione del Piano Nazionale per il Sud, come risulta dalla delibera CIPE – Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica – n° 78 del 30.9.2011, pubblicata sulla GURI n° 17 del 21.1.2012.

Inoltre, l’Ateneo si prepara ad accogliere la Commissione Europea per la valutazione di Veterinaria. Dal 4 all’8 marzo 2013 la Commissione EAEVE  (European Association of Establishments of Veterinary Education) verrà in visita all’Università di Messina per verificare l’esistenza dei requisiti di accreditamento per la Medicina Veterinaria, in base alle direttive promulgate dall’UE.

Scopo delle visita della Commissione è quello di verficare lo stato dei lavori per la realizzazione dell’Ospedale Didattico Veterinario, la cui assenza, unitamente ad altre carenze, quali la Clinica Mobile o il Pronto Soccorso, renderebbe impossibile l’approvazione dei corsi di Medicina Veterinaria da parte dell’EAEVE, con la conseguente disattivazione

L’Università di Messina, dopo l’approvazione da parte del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione ha impegnato ingenti risorse per il completamento dell’Ospedale Didattico Veterinario ed altre deriveranno da fondi comunitari (Piano Straordinario per il Sud).

L’ospedale veterinario sorge in un intero padiglione della ex Facoltà di Veterinaria.  La sua operatività consentirà agli studenti di implementare la preparazione del corso di laurea in Veterinaria, con un’adeguata esperienza in tutte le aree della Medicina Veterinaria, sia attraverso la struttura ospedaliera, sia per i servizi che essa offrirà.

Il Consiglio di Amministrazione dell’Università di Messina, nella seduta odierna, ha deciso di procedere al bando di gara per la realizzazione dell’Azienda Zootecnica ed ha autorizzato l’acquisizione di una Tac per piccoli animali, altri importantissimi requisiti per l’accreditamento. Per la prima volta nella sua storia, l’Università di Messina disporrà di una Azienda Zootecnica  a supporto delle attività di Medicina Veterinaria.

Una serie di importanti iniziative, dunque, affinché la Commissione Europea possa considerare con favore gli sforzi e l’impegno dell’Università di Messina finalizzati al completamento degli interventi previsti per l’ottenimento dell’accreditamento europeo, in un ambito di studi esclusivi rappresentato dall’Ateneo di Messina a sud di Napoli e Bari.

Versione stampabile

Tags: , , , ,