Logo Comunicati Stampa

DEFINIZIONE LINEE GUIDA FASE TRANSITORIA FACOLTA’-VECCHI DIPARTIMENTI-NUOVI DIPARTIMENTI

Comunicato N° 235 del 1 Ottobre 2012

Il  Senato Accademico nella seduta dell’8 settembre 2012, modificata ed integrata nella seduta del 29 settembre 2012, ha approvato la definizione delle linee guida della fase transitoria Facoltà- vecchi Dipartimenti – nuovi Dipartimenti, come segue:

* Disattivazione dei vecchi dipartimenti, dal punto di vista contabile, a far data dal 31/10/2012 e attivazione dei nuovi dipartimenti a far data dal 1/10/2012 (inizio anno accademico 2012/2013);

* I Direttori e i Segretari amministrativi dei vecchi Dipartimenti continueranno ad operare fino alla chiusura delle operazioni.

LINEE OPERATIVE

1)    i singoli dipartimenti cessanti dovranno provvedere alla redazione di apposite relazioni nelle quali analiticamente dovranno essere indicati  i reali debiti e crediti risultanti alla  fine dell’attività, nonché la consistenza della cassa, suffragata dai dati dell’Istituto Cassiere;

 

2)    il Conto Consuntivo dei dipartimenti cessanti, a firma del Direttore e del Segretario, dovrà essere redatto con le risultanze al 31/10/2012 entro e non oltre il 6/12/2012;

3) l’approvazione del Conto Consuntivo del Dipartimento cessante, da parte del Consiglio di Dipartimento cessato,   dovrà avvenire entro e non oltre il 15 dicembre 2012 ;

4)    cessazione di qualunque operazione contabile entro il 31/10/2012, così da permettere all’Istituto Cassiere la chiusura delle operazioni finanziarie;

5)    chiusura, alla data del 31/10/2012, dei libri contabili e/o fiscali dei Dipartimenti cessanti, e con  delibera del Consiglio di Amministrazione  verranno ridistribuiti nei nuovi Dipartimenti  i beni mobili e le dotazioni librarie in dotazione ai Dipartimenti cessanti, ed attribuiti gli spazi.

6)    le risorse risultanti dall’approvazione dei Conti Consuntivi dei dipartimenti cessanti, saranno redistribuite ai nuovi Dipartimenti nella misura e con le modalità stabilite dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione:

a) i progetti di ricerca (sia relativi a contratti istituzionali che a contratti in attività commerciale)  “seguiranno” il Responsabile scientifico al nuovo dipartimento di afferenza che dovrà farsi carico dei crediti e dei debiti afferenti ai fondi di ricerca medesimi, assumendosi la responsabilità della gestione dei contratti attivi e passivi in essere gravanti sulla ricerca, avendo cura di comunicare alla controparte la variazione della struttura universitaria che avrà in gestione il contratto;

b) i fondi di funzionamento dei dottorati, master, corsi di perfezionamento, andranno al Dipartimento individuato come sede amministrativa degli stessi, con conseguente assorbimento dei crediti e dei debiti;

c) l’ammontare della cassa dei Dipartimenti cessanti sarà definito dopo l’approvazione del Conto Consuntivo;

7)    per ciò che attiene i nuovi dipartimenti, gli stessi dovranno redigere un bilancio di previsione per lo scorcio di esercizio 2012 (ottobre/dicembre) e allo scopo, il Consiglio di Amministrazione, su proposta del Rettore, attribuirà una assegnazione forfetaria, suscettibile di successivi assestamenti che si rendessero necessari alla luce delle risultanze scaturenti dalla preventiva approvazione dei conti consuntivi dei dipartimenti cessanti e/o da entrate proprie.

FACOLTA’

1)    invio, da parte della Direzione Bilancio e Finanze, dell’ elenco residui passivi presenti nel bilancio di Ateneo, distinti per Facoltà, ai rispettivi Presidi che provvederanno a dare disposizioni ai rispettivi segretari di chiudere le partite relative agli anni pregressi entro il 31/10/2012, nonché di evadere celermente le pratiche relative all’esercizio finanziario 2012, entro il 31/10/2012;

2)    chiusura, entro il 31/10/2012, di tutte le operazioni finanziarie delle Facoltà cessanti che dovranno provvedere all’immediato invio presso la Direzione Bilancio e Finanze dei pagamenti da effettuare sui propri fondi, fermando l’emissione di buoni d’ordine;

3)    la custodia dei documenti amministrativi, in attesa della costituzione delle SIR, ove previste, è demandata al Preside della Facoltà cessante;

4) nell’ipotesi della confluenza della Facoltà cessante in un unico Dipartimento, la documentazione dovrà essere consegnata al Direttore del nuovo Dipartimento.


Università degli Studi di Messina
Ufficio Stampa
Piazza Pugliatti, n°1 98122 Messina
Tel. 090 676 8961-090 676 8966
http://comunicatistampa.unime.it
E-mail ufficiostampa@unime.it

URL: http://comunicatistampa.unime.it/2012/10/01/definizione-linee-guida-fase-transitoria-facolta-vecchi-dipartimenti-nuovi-dipartimenti/