Logo Comunicati Stampa

L’UNIVERSITA’ DI MESSINA SI PREPARA AD AFFRONTARE IL PASSAGGIO ALLA CONTABILITA’ ECONOMICO-PATRIMONIALE

Comunicato N° 64 del 16 marzo 2012

Non più bilanci finanziari – di difficile interpretazione dal parte degli addetti ai lavori e non- ma finalmente bilanci economico-finanziari  di semplice lettura  e che garantiscono la massima trasparenza”. Di questo si è discusso stamane in una gremita Aula Magna dell’Università di Messina,  durante un workshop sul tema “ Introduzione della contabilità economico-patrimoniale. Esperienze nelle Università italiane”, coordinato dall’Avv. Giuseppe Cardile, Direttore Amministrativo dell’Ateneo Peloritano e Vice Presidente del CODAU (Convegno permanente dei Direttori amministrativi e  dirigenti delle Università italiane).

I lavori sono stati aperti dalla prof.ssa Rita De Pasquale, Prorettore dell’Università di Messina in rappresentanza del Rettore, prof.  Francesco Tomasello, fuori sede per impegni istituzionali. La prof.ssa De Pasquale ha sottolineato l’importanza di questo momento di grande mutamento nella contabilità per tutte le Università italiane che entro gennaio 2014 dovranno adeguarsi a questo nuovo modo di gestione del bilancio.

L’avv. Cardile è poi intervenuto sulla necessità di porre le basi per prepararsi al meglio alla nuova gestione, in questo ambito sarà fondamentale l’attività di formazione del personale che dovrà occuparsi della redazione del bilancio. A questo proposito l’Università di Messina si è dimostrata uno degli Atenei più attento: “Abbiamo lavorato bene -precisa Cardile- a costo zero e senza penalizzare la funzionalità dei servizi, grazie ad una formazione in house dei nostri funzionari. Nei prossimi mesi si svolgeranno inoltre nel nostro Ateneo dei seminari svolti da magistrati della Corte dei Conti. Un altro aspetto molto importante- ha proseguito l’Avv. Cardile – è quello della valutazione del patrimonio per la quale si aspettano indicazioni dal Miur per far sì ogni Università possa seguire lo stesso schema. Siamo di fronte ad un cambiamento epocale, una vera e propria sfida che però stiamo affrontando con molta convinzione.

Il nuovo provvedimento- ha concluso il Direttore Amministrativo-  è destinato ad innovare le procedure contabili delle Università e a renderle più omogenee e trasparenti, con l’intento di ottimizzare l’utilizzo delle risorse nelle attività didattiche e di ricerca , in cui la valutazione dell’efficienza e dell’efficacia della spesa pubblica è irrinunciabile”.

Al workshop sono intervenuti la dott.ssa Clara Coviello, Direttore Generale dell’Università di Udine e Presidente del Collegio Sindacale di garanzia del CODAU, la dott.ssa Mara Pugnale, Responsabile area Contabilità dell’Università di Udine, il dott. Riccardo Grasso, Direttore Amministrativo dell’Università di Pisa e Coordinatore dell’Ufficio Studi del CODAU e  la dott.ssa Giancarla Masè, Direttore Generale dell’Università di Trento che  hanno presentato l’esperienza delle loro Università ai dirigenti e ai responsabili delle aree e settori dell’Università di Messina coinvolti dalle novità introdotte dalla legge di contabilità e finanza dello Stato.


Università degli Studi di Messina
Ufficio Stampa
Piazza Pugliatti, n°1 98122 Messina
Tel. 090 676 8961-090 676 8966
http://comunicatistampa.unime.it
E-Mail Capo Ufficio Stampa vruggeri@unime.it
E-mail Addetto Stampa astramandino@unime.it

URL: http://comunicatistampa.unime.it/2012/03/16/luniversita-di-messina-si-prepara-ad-affrontare-il-passaggio-alla-contabilita-economico-patrimoniale/